Salvatore Monti, Maria Grazia Deiana, Vincenzo Toscano
UOC Endocrinologia, AO Sant’Andrea, Facoltà di Medicina e Psicologia, Sapienza Università di Roma

 

Le caratteristiche di un metodo ideale di contraccezione sono:

  • efficacia (prevenire con certezza le gravidanze indesiderate);
  • sicurezza (assenza di effetti collaterali);
  • reversibilità (fertilità alla sospensione);
  • capacità di interagire positivamente con la salute della donna;
  • scelta tra diverse vie di somministrazione.

 

Indice di Pearl
Conosciuto anche come tasso di Pearl, è un indice utilizzato nella statistica clinica per valutare l’efficacia di un determinato metodo contraccettivo. Va precisato che questo metodo è indicativo. Si basa sul numero di gravidanze insorte in 100 donne che hanno usato un certo metodo contraccettivo nell’arco di un anno: più è basso l’indice di Pearl, più il metodo è sicuro. In tabella è riportata una stima dell’efficacia contraccettiva dei diversi metodi sulla base di un utilizzo tipico (nella normale pratica quotidiana) e perfetto.

Stima dell’efficacia contraccettiva dei diversi metodi
Metodo % di gravidanze indesiderate
entro il 1° anno di utilizzo
% di donne che continuano
l’utilizzo a 1 anno
Utilizzo tipico Utilizzo perfetto
Nessun metodo 85 58 -
Spermicidi (schiume, creme, gel, membrane) 28 18 42
Metodi “naturali” 24 - 47
Condom femminili 21 5 41
Condom maschili 18 2 43
Diaframmi 12 6 57
Contraccettivi orali combinati o solo progestinico 9 0.3 67
Contraccettivo transdermico 9 0.3 67
Anello vaginale 9 0.2 56
Iniezione MPA depot 6 0.2 56
IUD-Cu 0.8 0.6 78
IUD-levonorgestrel 0.2 0.2 80
Impianto sottocutaneo 0.05 0.05 84
Sterilizzazione femminile 0.5 0.5 100
Sterilizzazione maschile 0.15 0.1 100

 

La contraccezione reversibile a lungo termine, lo IUD (dispositivo intra-uterino) e l’impianto sottocutaneo sono attualmente le modalità più efficaci, seguite dall’utilizzo di contraccettivi combinati.

Contraccezione ormonale

Contraccezione di barriera

Contraccezione tramite dispositivi intra-uterini

Contraccezione d’emergenza