Rappresenta un disturbo di personalità che in termini generali indica l’amore che una persona prova per la propria immagine e per se stesso. Havelock Ellis introduce tale termine nel 1892 in uno studio sull’autoerotismo, per indicare il tipo di parafilia sessuale in cui l’individuo preferisce sessualmente il proprio corpo.